Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

In diretta dalle Nazioni Unite : il summit sulle malattie causate dagli stili di vita (NCD)

Per la seconda volta nella storia, in questi giorni i capi di stato di tutto il mondo sono stati convocati a New York dalle Nazioni Unite per discutere su un tema legato alla salute – la volta precedente fu nel 2001 per l'AIDS.

Questa volta si sono occupati di 'NCD' – un acronimo ancora poco noto, di comprensione non immediata, che sta per 'Non Communicable Diseases', ovvero malattie che non si contraggono con infezioni ma sono causate da stili di vita non corretti, che pertanto sarebbero prevenibili.

L'elenco delle NCD racchiude quelle che sono ormai diventate di gran lunga le principali cause di morte della popolazione mondiale, ovvero le malattie cardiovascolari (infarto, ictus), i tumori, il diabete, etc. Le cause sono la sedentarieta', l'alimentazione scorretta, l'abuso di sostanze come alcool, fumo e droga, lo stress.   

Il forte aumento della loro incidenza epidemiologica sia nei Paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo ha portato l'ONU a lanciare l'allarme chiamando a raccolta gli stati membri per due giorni di riunione, mentre l'Organizzazione Mondiale della Sanita' e il World Economic Forum hanno indetto contestualmente una 'wellness week' di sensibilizzazione con eventi ed iniziative di varia natura. Anche molte aziende hanno risposto all'invito : ad esempio l’italiana Technogym, che ha invitato nel suo showroom di Soho primari di ospedali e cliniche per offrire loro una occasione di condividere le best practice relative alle applicazioni dell'esercizio fisico alla prevenzione delle NCD. 

DSCN8007 Una delle sessioni piu' interessanti del summit e' stata quella indetta dal PAHO (Pan American Health Organization, sezione Americana del WHO) e dal World Economic Forum, alla quale diversi Ministri dall'America Latina sono stati chiamati ad illustare le iniziative intraprese in questi anni per contrastare il dilagare delle NCD nei loro Paesi.

Si tratta spesso di iniziative che con budget ridotti hanno consentito di ottenere risultati significativi. Ecco qui di seguito alcuni esempi :

In Colombia, a Bogota', la Ministra della Salute ha creato non solo le ciclovias (125 km di piste ciclabili, un deja vù), ma anche le 'ciclorutas', ovvero alcune strade normali che sono state chiuse alle macchine e aperte solo alle bici, con i pedoni sui marciapiedi. In questo modo si va liberamente in bici senza paura delle macchine e senza pedoni. L'iniziativa delle ciclorutas è stata una innovazione con impatto molto grande sul cambiamento delle abitudini e le è costata pochissimo. Ci credo, penso che la vedremo copiata presto in molte città.

In Argentina, gia' otto anni fa il ministero della salute ha per decreto ridotto del 25% il sale nel pane : la gente si e' abituata senza problemi, ed oggi si stanno cogliendo i frutti dell'iniziativa in termini di riduzione negli episodi di infarto e ictus.

I Governi di Brasile ed Argentina hanno incentivato le aziende private a avviare progetti di corporate wellness aziendale, con palestre aziendali, controlli sanitari, dispositivi per misurare l’attivita’ fisica dei dipendenti, mense con alimentazione sana, macchine distributrici sfornite di bevande molto zuccherate e cibi molto salati, etc.

Il bando sul fumo nei locali pubblici in Messico, dove fumava ben il 33%  della popolazione, in due anni ha ridotto di un quarto i fumatori e del 17% gli infarti e i tumori al polmone.

In Brasile per legge il 30% del costo sostenuto per i pasti scolastici deve essere usato per acquistare prodotti locali, non industriali. Questa mossa a costo zero ha contemporaneamente migliorato la qualità (più frutta e verdura freschi), e la situazione economica dell’agricoltura locale.

Il programma di prevenzione dell’ipertensione in Messico, basato sulla verifica a tappeto della pressione arteriosa, è stato analizzato da uno studio della World bank. Il risultato è stato che per ogni dollaro investito nel programma si risparmieranno tra gli 80 e i 200 dollari nei prossimi venti anni per via della riduzione di incidenti cardiovascolari da ospedalizzare.

La terza settimana di settembre nei Caraibi si organizza da anni la Caribbean Wellness week, con iniziative per l’esercizio fisico, la prevenzione, sui luoghi di lavoro, nelle scuole e nelle comunità.

Lezioni di facile applicabilita’, con un buon impatto sul miglioramento dello stile di vita dei cittadini.